Indietro

Ripristino del rilascio dei visti per la Russia

Secondo le modifiche al Regolamento del Governo della Federazione Russa del 16.03.2020 № 635-P l’Italia a partire del 28.06.2021 è entrata a far parte della lista degli stati i cittadini dei quali ed aventi i permessi di soggiorno o altri documenti confermanti il diritto di lunga permanenza nei quali possono entrare nella Federazione Russa da questi stati per via aerea.

Tenuto conto di quanto sopra, i cittadini italiani, così come i cittadini stranieri e gli apolidi aventi i permessi di soggiorno in Italia, possono richiedere i visti di tutte le categorie secondo la procedura ordinaria. L'ingresso in Russia è consentito solo per via aerea.

I cittadini degli stati specificati nell'allegato № 1 al Regolamento № 635-P, con i quali la Federazione Russa ha gli accordi di esenzione dei visti, nonché i cittadini di paesi terzi, con i quali la Federazione Russa ha gli accordi di esenzione dei visti, aventi i permessi di soggiorno in Italia, possono entrare in Russia dall'Italia con voli diretti senza visti. Quelli di loro che intendono lavorare, studiare o vivere nella Federazione Russa devono ottenere i visti appropriati secondo la procedura ordinaria.

Si precisa che i cittadini stranieri di paesi terzi, che non hanno la cittadinanza italiana ma viaggiano in Russia dall’Italia sia con visti che senza visti, devono presentare negli aeroporti italiani non solo un documento medico che confermi il resultato negativo di un test laboratorio per COVID-19 effettuato con metodo PCR, ma anche un permesso di soggiorno attestante il diritto al soggiorno permanente in Italia. Il secondo controllo dei documenti specificati verrà effettuato all'ingresso nella Federazione Russa.